09/02/2018

Mbt Vs Skechers Shape Ups

La Fondazione Franco Fossati considera da sempre l’8 Marzo una data significativa e importante da celebrare per ricordare i traguardi che le donne hanno fin qui conquistato e quelli per cui dovranno ancora lottare. Quest’anno, desiderando celebrare anche il 70 anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, Wow Spazio Fumetto, in collaborazione con il Consiglio di Zona 4 di Milano, propone un mostra evento speciale dal titolo “Donne Resistenti”, che sarà inaugurata domenica 8 marzo e si concluderà domenica 26 aprile. L’evento è un omaggio a tutte le donne che, con coraggio e determinazione, percorrendo strade diverse, hanno partecipato alla lotta contro i fascisti e i nazisti per riconquistare la Libertà.

Il nodo della banda larga. Se guardiamo ai dati di giugno settembre, in Italia, le persone con una connessione Internet a banda larga via rete fissa sono 22,5 su 100, in gran parte con connessioni Dsl (21,5 su 100). Resta invece ancora molto limitato il numero di di connessioni alla fibra ottica (0,7 su 100, ovvero circa il 3% delle connessioni ‘wired’ alla banda larga), nonostante una crescita di oltre il 36% tra il 2012 e il 2016.

Nel caso del BPD, un della mentalizzazione, a seguito di una combinazione di avvenimenti traumatici pregressi, può essere messa in atto difensivamente dal soggetto per evitare di pensare agli stati mentali dell’altro, poiché questa esperienza lo ha condotto a sperimentare un dolore insopportabile nella relazione stessa. Un fallimento della mentalizzazione rende possibile la comprensione di diversi sintomi del paziente con BPD: in quest’ottica, il senso di Sé disperatamente fragile di questi soggetti può essere letto come una conseguenza dell’incapacità di rappresentarsi i propri sentimenti, credenze e desideri con una chiarezza sufficiente a fornire un intimo senso di se stessi come entità mentali; allo stesso modo, il bisogno del paziente con BPD di sperimentare la presenza continua e concreta dell’oggetto e il suo angoscioso terrore di un abbandono appaiono legati alla sua incapacità di avere in mente una rappresentazione dell’altro come pensante, presente e affidabile. Un focus sulla capacità di mentalizzare di fronte alle difficoltà create da una relazione terapeutica può quindi offrire una valida chiave d’accesso per il trattamento del BPD, chiave che va ricercata innanzitutto nell’intima interfaccia tra processi di attaccamento: riconoscere un fallimento della mentalizzazione e incrementare i processi riflessivi nel paziente divengono quindi nuclei centrali del trattamento terapeutico, al fine di stimolare un progressivo recupero di tale capacità..

Lascia un commento