09/02/2018

Mbt Mahuta Mens

Il cannone 2A82 può sparare fino a dodici proiettili al minuto. Secondo i russi, la copertura emisferica dei sensori garantirebbe al T 14 la capacità di rilevare e contemporaneamente tracciare e individuare 40 bersagli terrestri e 25 bersagli aerei. Da rilevare che il sistema Armata è stato concepito come una piattaforma di combattimento universale modulare che sarà utilizzata come base per diversi di veicoli da combattimento (T 14, T 15 da combattimento per la fanteria, T 16 da recupero, variante termo barica, gettaponti).

I long e short WTI registrano afflussi con gli investitori posizionati in attesa del meeting dell’OPEC. Il prezzo del WTI è ora scambiato vicino ai 74 dollari americani al barile, il livello più basso degli ultimi 4 anni. Sebbene l’OPEC abbia storicamente giocato un ruolo fondamentale nel mantenere i prezzi del petrolio ben sostenuti, i prezzi sono stati messi sotto pressione dalla vendita scontata del petrolio da parte dei membri dell’OPEC con l’obiettivo d’accrescere la quota di mercato in Asia e negli Stati Uniti, nonostante le affermazioni del ministro del petrolio Saudita che una guerra dei prezzi non fosse in corso.

We could be driving 150 mile range electric SUVs with technology of the 1990s. Instead of treating our sewage and letting it flow into the ocean, we could be turning it into gas using algae. We could also turn every dump into a fuel refinery using garbage.

Il dado era tratto, dunque: la Kungliga Arméfrvaltningens Tygavdelning (Amministrazione Reale Svedese delle Risorse di Guerra) stanziò verso la metà degli anni ’50 i fondi per valutare la fattibilità di due progetti per mezzi corazzati da schierare ai suoi confini: l’ipotesi A (angloamericana) per firmare una fornitura da parte di Stati Uniti o Inghilterra per l’opportunità selezionata tra i loro carri di quell’era, dei giganti estremamente poco mobili, potenti e dal peso di circa 50 tonnellate, oppure un’ipotesi T (tedesco francese) per procurarsi in gran numero la prima generazione di remoti antenati del carro Leopard, dei veicoli da 30 tonnellate con buona corazzatura ma cannoni dal calibro comparativamente ridotto. Ad essere scelta a sorpresa, soltanto l’anno dopo l’inizio degli appalti, fu una terza strada che vedeva la produzione interna di un carro radicalmente diverso, denominato l’ipotesi S (Svedese) dal peso mediano di 39 tonnellate. Esso fu lo Stridsvagn 103 di Sven Berge, dove il 3 andava ad identificare la sua natura di terzo carro svedese con cannone da 10 cm di calibro.

Tagged on:

Lascia un commento